Privacy Policy Cookie Policy BDSM: cosa vuol dire e quanto è diffuso? ⋆ Antonio Prunas, psicologo

BDSM: cosa vuol dire e quanto è diffuso?

BDSM: cosa vuol dire e quanto è diffuso?

Le pratiche BDSM sono state al centro di un grande interesse mediatico legato alla saga di “Fifty shades of grey” e da sempre stuzzicano l’immaginario erotico di uomini e donne. Ma quanto sono diffusi gli interessi e le pratiche BDSM? Quante persone possono dire di aver sperimentato queste pratiche nella propria vita sessuale? E’ vero che si tratta di interessi sessuali rari e atipici?

BDSM
Il bondage è una delle pratiche BDSM più diffuse.

Cos’è il BDSM?

BDSM è un termine che nasce dalla fusione di tre diversi acronimi: Bondage e Disciplina, Dominazione e Sottomissione, Sadismo e Masochismo.

Le pratiche BDSM sono state a lungo inquadrate, in abito psicologico e psichiatrico, come parafilie, cioè come interessi sessuali atipici e inusuali. Ciò implicherebbe che si tratti di pratiche e interessi piuttosto rari in popolazione generale. Ma è davvero così?

Si tratta di una domanda di difficile risposta dal momento che sono pochissimi gli studi epidemiologici (su campioni rappresentativi della popolazione generale) sugli interessi e le pratiche sessuali.

Quanto sono diffuse le pratiche BDSM?

Un’eccezione in questo senso è uno studio che esplora gli interessi e le esperienze sessuali degli Americani, rispetto a varie pratiche BDSM.

I risultati mettono in evidenza che:

  • il 21% delle donne e il 22% degli uomini riferiscono di aver legato il partner o di essere stati legati durante il sesso;

  • il 14% delle donne e il 16% degli uomini riferiscono di aver frustato o di essere stati frustati, come gioco sessuale;

  • il 34% delle donne e il 30% degli uomini riferiscono di aver sculacciato un partner o di essere stato sculacciato;

  • il 3% delle donne e il 4% degli uomini riferiscono di aver preso parte a un BDSM party.

Ovviamente, la percentuale di persone che hanno espresso interesse in queste pratiche (pur senza averle mai sperimentate) è ancora maggiore.

Questi numeri così rilevanti in un campione rappresentativo della popolazione americana lasciano chiaramente intendere che si tratti di comportamenti e interessi sessuali neanche lontanamente rari e inusuali!

Bisogna  inoltre considerare che la ricerca ha indagato soltanto una piccola parte del vasto repertorio di pratiche BDSM: i dati per quanto sorprendenti, potrebbero costituire una fotografia che sottostima la diffusione del fenomeno!

E in Italia? Per quanto non siano disponibili studi di questo tipo nel nostro Paese, non ci sono motivi di credere che nel nostro contesto le cose possano stare diversamente.

Aggiungi il tuo commento

it_ITItalian
it_ITItalian